Banner
Home Fondazione La Rosa d'Argento

Fondazione La Rosa d’Argento - ONLUS

Il Comune e la Parrocchia hanno dato vita nel 1997 alla Fondazione ‘La Rosa d’Argento’.La Parrocchia ha donato l’area della vecchia canonica. Il Comune ha donato una striscia di terra a sud e l’area del parcheggio, oltre ad un contributo finanziario di circa 550.000 euro. Abbiamo beneficiato di un contributo a fondo perso di oltre 650.000 euro e di un prestito a interessi zero di quasi 1.250.000 euro, grazie all’ottimo piazzamento del nostro progetto in una gara regionale (FRISL 1997). Abbiamo infine acceso un mutuo bancario per 800.000 euro, entrambi di durata ventennale. In collaborazione con l’Associazione AMICI DELLA ROSA D’ARGENTO abbiamo raccolto quasi 600.000 euro in denaro o attrezzature (dato al 31 dicembre 2017): i donatori sono tutti i gruppi del volontariato locale, alcuni imprenditori del territorio, familiari di ospiti deceduti e tanti privati cittadini. La struttura è stata inaugurata nel dicembre 2004 e ha accolto i primi ospiti nel giugno 2005, dopo la corsa a ostacoli per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie. A dicembre 2005 i 44 posti letto (di cui 42 accreditati) erano già tutti occupati. A gennaio 2006 abbiamo potuto aprire anche il Centro Diurno Integrato per 20 ospiti (dal 2015 portati a 30, di cui 20 accreditati). Sono ormai molte le famiglie ronchesi e dei paesi limitrofi che hanno fatto ricorso in questi primi anni ai servizi offerti dalla struttura: ospitalità nella Residenza Sanitaria o nel Centro Diurno, ricovero di emergenza post-ospedaliero, ricovero temporaneo dell’anziano non autosufficiente per dare sollievo ai familiari, malati terminali. La Convenzione che abbiamo sottoscritto col Comune dà ai cittadini ronchesi un diritto di priorità di primo grado per l’ingresso nella struttura, se residenti in paese da almeno cinque anni o se residenti per almeno venti anni in passato. Stesso diritto per i genitori non residenti di cittadini ronchesi residenti da almeno 10 anni. Abbiamo anche sottoscritto Convenzioni con alcuni Comuni limitrofi i cui cittadini hanno diritto, a rotazione, a una priorità di secondo grado.

Al 31 dicembre 2017 il ‘patrimonio indisponibile’ è di circa1,6 milioni di euro (60% Comune, 40% Parrocchia) e il debito residuo totale di circa 0,8 milioni di euro (verso la Regione e la BPM).

 

Organi sociali: Consiglio di Amministrazione, Collegio dei Revisori e Organo di Vigilanza

Per versamento liberalità

Banca Popolare di Milano – agenzia di Ronco Briantino

IBAN IT88F0558489320000000052380

Per destinazione 5 per mille

Partita IVA e Codice Fiscale 02672450968

e.mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Banner
Banner
Oggi è
Lunedi, 11 Dicembre 2017
Te se rigordet
Banner